5 buoni motivi per scegliere il coworking

SCARICA ARTICOLO

Crescita, benessere e condivisione le parole chiave per lavorare in coworking!

Il coworking è un modello di fornitura di servizi alle imprese che coinvolge persone ed aziende, che lavorano in modo indipendente o collaborativo in spazi condivisi, openspace o uffici flessibili. 

Anche se il coworking è spesso considerato un servizio che piace ai millenials e ai giovani startupper che si avvicinano al mondo del business e che preferiscono lavorare in un ambiente non strutturato, l’identificazione del coworking con un target giovane poteva essere significativa agli inizi della sua diffusione, nei primi anni 2000. 

Ora lo spazio coworking è sempre più popolare e desiderato da diverse tipologie di aziende e lavoratori che si  stanno rendendo conto che poter avere un ambiente di lavoro flessibile e diversificato senza sacrificare la professionalità dell'ufficio porta molti vantaggi.


Ecco qualche dato estratto dal report annuale 2019 di Allwork che conferma questa tendenza:

  • si prevede che il 40% della domanda di spazio di lavoro flessibile provenga da grandi aziende;
  • il 14% dei dipendenti delle grandi aziende utilizza spazi di coworking

  • La domanda di soluzioni di spazio di lavoro flessibili da parte dei clienti aziendali è aumentata del 21% nel 2018;

  • il fabbisogno medio di spazio di coworking continua ad aumentare anno dopo anno, con il cliente medio che prende 7 desk.


Lavorare in un coworking aiuta le aziende a crescere


Presenti sia nelle grandi città, che nei piccoli paesi, i coworking sono i luoghi di lavoro apprezzati da smartworker, liberi professionisiti e specialmente da imprenditori. 

Gli ingredienti che stanno alla base del coworking sono la condivisione dello spazio, della conoscenza e del network. 

Elementi che sono particolarmente utili per chi avvia un’attività imprenditoriale e che piacciono sempre di più anche alle aziende e ai manager.

Come riporta la ricerca indipendente di Deskmag “Global Coworking Survey”, il numero di spazi di coworking in tutto il mondo continua ad aumentare in modo significativo. 

Proprio l'anno scorso, è cresciuto di circa un quinto

Anche il numero medio di membri per sede è aumentato sostanzialmente a 90 persone per località. 

Entro la fine dell'anno, quasi 2,2 milioni di persone dovrebbero lavorare in oltre 22.000 spazi di coworking in tutto il mondo.

Insomma, il coworking cresce e fa crescere, che sia in grandi città o in centri più piccoli, sempre secondo Deskmag tutti i frequentatori dei vari coworking hanno avuto, nel giro di un anno, vari incrementi: 

  • aumento del reddito (61%);

  • aumento di ordini (61%);

  • aumento di contatti (73%);

  • aumento di tempo libero (18%).


I 5 buoni motivi per cui scegliere il coworking


Sono tanti i motivi per cui un imprenditore o un professionista dovrebbe scegliere un coworking: gestionali ed operativi in primis, altri riguardano più invece la sfera personale e il worklife balance; altri benefici riguardano anche l’ambiente e la qualità futura delle nostre vite. 

Ecco i 5 principali motivi per cui lavorare in un coworking è meglio che lavorare da casa o in un ufficio tradizionale: 

  1. Focus

  2. Apprendimento

  3. Business network

  4. Condivisione 

  5. Benessere.


Vediamo insieme più da vicino cosa comportano!


#1 Focus


Scegliere di lavorare in un coworking significa innanzitutto liberarsi di tutti quegli impegni legati alla locazione e alla gestione di uno spazio

Ricerca, negoziazione e stipulazione di contratti d’affitto spesso di lunga durata, ma anche organizzazione operativa: pensare alle pulizie, alla sicurezza, alla fornitura di caffè e acqua. 

Tutte queste attività distolgono l’imprenditore o il manager dal focus sul prodotto e sul business, che è invece cruciale nella fase di startup, ma anche di gestione dell’azienda.

 

#2 Apprendimento

 

L’apprendimento è il punto cruciale del valore che uno spazio di coworking può dare e si sviluppa su diversi livelli. 

Partiamo dallo spazio: il confronto con il vicino di scrivania o  gli incontri casuali alle macchinette del caffè, possono essere di ispirazione o di aiuto. 

Inoltre, la maggior parte dei coworking cerca di stimolare l’interazione tra i coworker, fornendo occasioni di scambio di conoscenza in pranzi o aperitivi, workshop, corsi di formazione ed eventi.

Conoscere, scambiare le opinioni con altre persone è apprendere e apprendere è crescere.

coworking copernico zuretti milano coworking copernico zuretti milano
coworking copernico business matchingcoworking copernico business matching
coworking milano centrale copernico divertimentocoworking milano centrale copernico divertimento
coworking copernico centrale formazionecoworking copernico centrale formazione

#3 Business Network


La condivisione dello spazio di lavoro e di diversi momenti della giornata, compresa la pausa pranzo e il caffè di metà pomeriggio, sono occasioni ottime per allargare il proprio network di contatti

Nel coworking si conoscono sempre nuove persone e si attivano connessioni utili, magari con un investitore o con collaboratori.


#4 Condivisione


I coworking aggregano spesso persone con esigenze simili.

Per questo riescono a selezionare fornitori di servizi che possono essere utili ad un gruppo e applicare sconti o promozioni. 

Inoltre, condividere lo spazio di lavoro, significa condividere anche risorse come utenze, riscaldamento, magari anche il  mezzo di trasporto per andare al lavoro. Invece che imbruttirci sul divano di casa con il pigiama nascosto durante le call, lavorare in un coworking fa così anche bene all’ambiente. 


#5 Vita sociale, Fun


Infine, far parte di un coworking significa far parte di una “famiglia”: condividere le sfide e le difficoltà con altre persone che stanno attraversando una fase simile, è importantissimo per gli imprenditori e i professionisti che possono confrontarsi, ma soprattutto divertirsi e aggiungere unadimensione sociale alle lunghe giornate di lavoro.

1. discover more

Tag

1. discover more

Letture
consigliate