Come l’ufficio tutela la sicurezza e supporta le esigenze di flessibilità

SCARICA ARTICOLO

Come persone e come professionisti abbiamo anche bisogno di sicurezza, fisica e psicologica e di flessibilità. Per noi e per le persone che lavorano con noi. 

Come Copernico, conosciamo bene queste esigenze: sono al centro della nostra attenzione fin da quando siamo nati.

Per questo abbiamo pensato a un modello di spazio di lavoro facile da utilizzare, che aiuta tanto la privacy quanto la condivisione, e che si adatta ai bisogni dei lavoratori flessibili. In più, abbiamo voluto da subito che i nostri spazi facessero bene alle persone: che fossero piacevoli, ergonomici, sicuri. 

Già prima del lockdown, per molti aspetti i nostri spazi rispettavano diverse misure di sicurezza e distanziamento che sono state poi introdotte per contenere la diffusione del Covid-19. Laddove non erano presenti, siamo intervenuti tempestivamente per apportare i necessari adeguamenti. 


Durante questo periodo di crisi legata al Covid-19, la cura del luogo di lavoro e l’attenzione verso i protocolli di sanificazione sono divenuti temi fondamentali, in quanto legati al benessere delle persone.
 

Se già prima dell’inizio della pandemia gli uffici flessibili e gli spazi di coworking erano concentrati sul benessere delle persone e delle aziende,  oggi questa vocazione è ancora più centrale. 

 

Vediamo insieme come Copernico risponde a questi accentuati bisogni di sicurezza e flessibilità. 

due persone sicurezza mascherina zuretti smart workingdue persone sicurezza mascherina zuretti smart working
persone smart working zuretti mascherinapersone smart working zuretti mascherina
blend tower mascherina smart workignblend tower mascherina smart workign

Un design pensato per le nuove esigenze 

 

Uno dei più importanti compiti del design è da sempre quello di far vivere meglio le persone e in quest’epoca storica, in particolare, assume anche il ruolo di garante della sicurezza


Già prima della pandemia, gli ambienti in Copernico erano pensati in modo ergonomico, con un accurato studio nella posizione degli arredi, rispettando le necessità di privacy, concentrazione, benessere.


I nostri spazi per molti aspetti erano già in linea con alcune misure di sicurezza e distanziamento. In altri casi siamo intervenuti per apportare i necessari adeguamenti, ad esempio per alcuni arredi o alcune 
aree, quali le zone ristorante, inserendo divisori di plexiglass e creando flussi controllati.


Inoltre, abbiamo aggiunto una segnaletica orizzontale, sia nei luoghi di transizione che nelle aree comuni, come l’area welcome, me.nu lo smart working cafè o gli ascensori, per facilitare le routine giornaliere ed evitare assembramenti.


 

Il cliente al centro, con la flessibilità a portata di ufficio

 

L’ufficio si sta evolvendo e sta diventando sempre più flessibile: un luogo pronto a farsi plasmare da chi lo vive e a creare nuove sinergie con chi lo circonda, uno spazio moderno pronto a crescere insieme all’azienda e ad adattarsi a ogni tipo di cambiamento, interno o esterno.



Copernico abbraccia una visione di ufficio smart e flessibile, che incoraggia la condivisione e il confronto, e che si basa su valori quali la fiducia e la responsabilizzazione.

 

Flessibilità per Copernico significa adattarsi a nuovi modelli organizzativi, stare al passo con la digitalizzazione, prestare attenzione al benessere della propria community, ma anche saper rispondere alle esigenze di trasparenza e collaborazione. 


Ad esempio, flessibilità significa lavorare al mattino in Copernico Centrale a Milano, e al pomeriggio in Copernico Garibaldi a Torino.
Avere la possibilità di scegliere dove lavorare e con chi, all’interno di una rete diffusa che favorisce la condivisione (nelle aree lounge), ma anche la privacy (nelle sale meeting). In base alle esigenze di ogni cliente, infatti, si può scegliere quale building è più comodo, e scegliere la soluzione che più si adatta al proprio stile di vita. 

giardino centrale vuoto gardengiardino centrale vuoto garden
lounge copernico centrale smart workinglounge copernico centrale smart working
copernico zuretti giardino vuotocopernico zuretti giardino vuoto
sala meeting copernico garibaldisala meeting copernico garibaldi
terrazza isola for s32terrazza isola for s32
sala meeting zuretti vuotasala meeting zuretti vuota

Facciamo conoscere le regole per la sicurezza Covid-19


 

La sicurezza parte dalla condivisione della conoscenza, ma dipende anche dal rispetto e dalla consapevolezza di chi ci circonda: stampiamo e diffondiamo le principali regole a tutela della salute, e ci impegniamo, grazie anche ad un comitato interno, a garantire il rispetto costante di tutti i protocolli e a vigilare sulla situazione interna ai nostri centri.


 

Pulizia e sanificazione

 

Il nostro impegno nel rispetto delle norme igieniche e di sicurezza da sempre ci contraddistingue


Rispettiamo procedure molto rigorose in fatto di pulizia e sanificazione: fin dall’inizio della crisi causata dal Covid-19,  provvediamo periodicamente a sanificare con ozono l’area welcome e tutte le altre aree di maggiore affluenza, svolgiamo due volte al giorno la sanificazione delle aree comuni e degli ascensori utilizzando prodotti a base di cloro o alcol, e puliamo uffici e scrivanie con prodotti sanificanti a base di cloro o alcol.


Posizioniamo dispenser di gel sanificanti disponibili a tutti in vari punti dell’edificio, manteniamo attive le UTA (unità trattamento aria), inibendo la funzione del ricircolo dell’aria, e puliamo ogni quattro settimane dei filtri delle unità interne (fan coil, split).


La community è sempre al centro di ogni nostro pensiero, e tutto ciò che facciamo è per farla sentire sempre protetta, grazie ad un ufficio condiviso sempre più flessibile, intelligente e sicuro.

 




Nel dettaglio

 

 

Procedure e misure continuative da noi intraprese dall’inizio della crisi Covid-19:

 

  • Misurazione della temperatura all’entrata di ogni edificio
  • Posizionamento appositi dispenser contenenti gel disinfettante lavamani, disponibili per chiunque desideri, in vari punti delle aree comuni
  • Sanificazione periodica delle aree di maggior affluenza e passaggio di tutti i building: welcome, ingresso, lounge e library, sale meeting, aree me.nu, sbarchi ascensore, il tutto attraverso macchine ad ozono
  • Diffusione delle regole emanate dagli organismi competenti, attraverso la stampa delle principali regole a tutela della salute
  • Aggiornamento costante delle disposizioni da parte del "comitato interno anti covid", il quale si impegna a garantire il rispetto costante di tutti i protocolli e a vigilare sulla situazione interna ai building
  • Aggiornamento della segnaletica orizzontale nel building e dell'area di ristorazione me.nu per facilitare il transito ed evitare affollamenti
  • Utilizzo di cloro e detergenti a base di cloro o alcol per la pulizia delle superfici (questo punto, richiesto anche dal decalogo dell’Istituto Superiore di Sanità, è da noi prassi costante)
  • Sanificazione con ozono delle aree di maggiore affluenza e Welcome una volta a settimana
  • Sanificazione delle aree comuni e degli ascensori utilizzando prodotti sanificanti a base di cloro o alcol due volte al giorno
  • Pulizia e igienizzazione dei bagni tre volte al giorno con prodotti sanificanti a base di cloro o alcol
  • Pulizia di tutti i cestini e facciamo un controllo generale degli uffici tutti i giorni
  • Pulizia dei pavimenti e delle scrivanie degli uffici con prodotti sanificanti a base di cloro o alcol
  • Su richiesta possono essere intensificate le pulizie tramite igienizzazioni con prodotti a base di cloro o alcol, oppure sanificazioni ad Ozono
  • Controllo degli impianti di condizionamento - si veda Rapporto ISS n.5/2020 del 25 maggio 2020
  • Pulizia ogni quattro settimane dei filtri delle unità interne (fan coil, split)
  • Manteniamo attive le UTA (unità trattamento aria), inibendo la funzione del ricircolo. Nei casi in cui non risulti possibile disattivare quest’ultimo, si dovrà far funzionare l’impianto adattando e rimodulando correttamente la quantità di aria primaria necessaria a tali scopi e riducendo la quota di aria di ricircolo
  • Mantenimento in funzione degli estrattori dei bagni, oppure funzionanti con temporizzatore in base alla presenza.