Lavorare agile, la rivoluzione gentile per le persone e il pianeta

SCARICA ARTICOLO
  • 22.03.2021
  • Design the Future

Articolo a cura di Claudia Pellegrini, HR Manager di Copernico

Lo smart working ci mette di fronte ad una vera rivoluzione culturale. Un patto tra dipendente e datore di lavoro basato su fiducia e responsabilità. Queste sono le parole di Claudia Pellegrini, HR Manager di Copernico, che in questo articolo spiega la nascita e l’evoluzione del progetto di smart working aziendale in Copernico.

La parola smart working è stata probabilmente una delle più usate ed ascoltate nell’ultimo anno che ha visto le nostre vite, personali e professionali, cambiare e trasformarsi inesorabilmente. 


Ma che cos’è esattamente lo smart working? 


Pochi lo sanno nel dettaglio e molti lo confondono con il remote working o working from home, la modalità di lavoro principalmente utilizzata da tantissime aziende in questi mesi di emergenza sanitaria globale.


Possiamo senza dubbio affermare che Copernico sia stato un precursore su questi temi. Fin dalla sua nascita è stata una azienda che ha valorizzato il  lavoro agile e flessibile  con una mission focalizzata sul ridisegnare i confini dell’ambiente lavorativo attraverso l’implementazione di spazi innovativi e la promozione dello smart working e del connesso concetto di work life balance


Da queste basi, negli ultimi due mesi del 2019, è nato il nostro progetto pilota di smart working che ha visto coinvolti circa 20 dipendenti e che si è poi perfezionato in quello che è stato il modello esteso a tutta l’azienda, nel gennaio 2020. 


L’aver inconsapevolmente precorso i tempi con una formazione ad hoc per tutto il personale, con il supporto di consulenti esperti in materia, ci ha senza dubbio agevolato nella gestione dell’emergenza sanitaria, scoppiata dopo solo un mese dall’implementazione del nostro modello che prevedeva una giornata smart a settimana. 


Alla luce di quanto successo negli ultimi mesi, credo che la pandemia abbia solo accelerato quello che sarebbe stata una trasformazione umana e digitale inevitabile delle aziende. 


Il vero smart working (che alterna giorni in presenza e giorni da altri luoghi) ci mette di fronte ad una vera rivoluzione culturale che mette i manager davanti alla grande sfida di costruire relazioni di fiducia con le proprie persone portando avanti una gestione del lavoro per obiettivi, con valutazioni legate alle reali performance, allontanandosi sempre più dalla vecchia politica del controllo. 

pareti verdi persona che parlapareti verdi persona che parla
lounge persone che lavorano zurettilounge persone che lavorano zuretti
zuretti entrata designzuretti entrata design
divanetti colorati luogo di lavorodivanetti colorati luogo di lavoro
martesana colorato piantemartesana colorato piante
entrata zurettientrata zuretti
giardino smart working persone che lavoranogiardino smart working persone che lavorano
lounge centrale copernico smart workinglounge centrale copernico smart working

Lo smart working è un vero cambiamento, non solo culturale, ma anche organizzativo e di processo. 


Si tratta di una metodologia di organizzazione del lavoro che ne accresce efficacia e produttività attraverso una combinazione di flessibilità, autonomia e imprenditorialità fra collaboratori, che viene resa possibile da tutte le più diffuse ed utilizzate tecnologie che stanno digitalizzando i tradizionali workplace ed il mondo in cui viviamo.


Oltre a questo, lo smart working o lavoro agile èun patto tra dipendente e datore di lavoro basato su fiducia e senso di responsabilità.


Ma smart working non è solo questo. È anche sostenibilità ambientale


Questo è uno dei tanti temi da tenere a mente quando si pensa al perché è sempre più necessario passare a politiche di lavoro agile. Lavorare qualche giorno a settimana da casa o utilizzare spazi di lavoro alternativi, come i coworking, che possono trovarsi nelle vicinanze della propria abitazione riduce l’inquinamento. Meno trasferimenti abbinati ad una trasformazione digitale delle aziende equivalgono ad una riduzione importante di CO2, benzina, energia e acqua per le imprese. 


Rimangono tanti temi da perfezionare ma credo che la vera sfida sarà quella di trovare la chiave per il miglior equilibrio tra lavoro, vita personale e ambiente. Lo smart working dovrà necessariamente evolvere da soluzione di emergenza a sostenibilità ambientale cercando di tutelare una parte importante di socialità, fondamentale per gli essere umani. 

1. discover more

Tag

1. discover more

Letture
consigliate

Compila il seguente form per scaricare il materiale informativo.

I dati forniti vengono utilizzati esclusivamente per rispondere alle richieste inoltrate. Informazioni dettagliate, anche in ordine al suo diritto di accesso e agli altri suoi diritti, sono riportate nella nostra Privacy Policy.

CHIUDI