Rispondere alle sfide contemporanee attraverso la lente del service design

SCARICA ARTICOLO
  • 24.04.2019
  • Design the Future

Viviamo in una società complessa in continua evoluzione e assistiamo a cambiamenti che ci interessano, come persone e cittadini, nella nostra quotidianità. Allo stesso tempo, le organizzazioni sono chiamate a rispondere a nuove sfide che riguardano i cambiamenti tecnologici, sociali ed economici.

Come possono farlo?

Risponde a questi temi la Service Innovation Academy di POLI.design - Politecnico di Milano, in occasione del Corso in Alta Formazione in Service Design for Business, che avrà inizio il 9 maggio in Copernico. 
 

Le sfide globali stanno catalizzando la nostra attenzione e, come singoli o come sistemi organizzati, siamo chiamati a reagire, modificarci, immaginare scenari futuri anche in discontinuità col presente che siano in grado di tradurre le intenzioni in azione.

 

Le organizzazioni pubbliche e private hanno quindi un bisogno costante di innovare e rinnovarsi per far fronte alle richieste di cambiamento connesse ai massivi processi di trasformazione digitale.

 

In questo ecosistema in continua evoluzione, sia le  imprese che gli individui sono immersi in una moltitudine di servizi che facilitano, abilitano, semplificano processi interni alle organizzazioni, così come la vita dei cittadini stessi.

 

La progettazione del futuro è quindi sempre più connessa ai servizi, che devono essere progettati con una logica di innovazione e in risposta alle grandi sfide globali.

 

Il service designer  acquista pertanto un ruolo cruciale all’interno di questa cornice come figura che deve essere in grado di gestire e comprendere il cambiamento su larga scala, così come essere capace di mettere a terra soluzioni capaci di creare valore per il singolo e la collettività.
 

 

Le competenze del service designer pertanto sono diverse e di natura differente. Dalla capacità di gestire situazioni complesse e sistemiche quindi essere in grado di comprendere a fondo i processi organizzativi e sistemici, all’empatia e alle abilità comunicative nel facilitare un gruppo di lavoro, e dunque esser capace di relazionarsi con il singolo e metterlo nelle condizioni di avere un ruolo attivo all’interno del processo di innovazione.

 

Al service designer è richiesta allo stesso tempo capacità di sintesi, storytelling e visualizzazione, per saper gestire le componenti relazionali e intangibili, rendere visibili e comunicare in modo efficace soluzioni progettuali.
 

 

Da specchio della società in evoluzione, è la stessa disciplina del design ad essere in costante evoluzione. Nuovi metodi e nuovi strumenti devono essere creati e messi in relazione ai diversi ambiti applicativi, i professionisti devono aggiornare le proprie competenze per essere capaci di gestire tutti gli elementi che influenzano il processo progettuale oltre a comprenderne i meccanismi evolutivi.

 

Viviamo, per esempio, in una società iper-connessa, fatta di oggetti intelligenti, che osservano e misurano il mondo, producendo dati in tempo reale. Grandi dataset digitali stanno diventando quindi elemento fondamentale da integrare all’interno del processo progettuale, e nuove competenze professionali sono richieste per gestire queste nuove complessità.

 

Tali competenze e la creazione di un mindset culturale vanno acquisite e strutturate passo passo, attraverso percorsi di apprendimento dedicati che coniughino aspetti teorici e sperimentazioni pratiche, aspetti sociali e di business.
Progettare servizi significa dunque progettare il futuro. Immaginare scenari futuri, bilanciandoli tra user experience e necessità di business, è uno dei superpoteri dei service designer. 

 

Come per tutte le professioni service designer si diventa. Ci vuole tempo ed esperienza, uniti ad una grande dose di ottimismo e curiosità!

Compila il seguente form per scaricare il materiale informativo.

I dati forniti vengono utilizzati esclusivamente per rispondere alle richieste inoltrate. Informazioni dettagliate, anche in ordine al suo diritto di accesso e agli altri suoi diritti, sono riportate nella nostra Privacy Policy.

CHIUDI