Cosa rende un luogo una fonte d'ispirazione?

SCARICA ARTICOLO

"Bellezza ed innovazione da sole, per un luogo, non sono sufficienti: quello che veramente fa la differenza è riuscire a trasmettere l'anima di un luogo".

Questo sono le riflessioni di Donatella Mosso, responsabile marketing comunicazione e relazioni esterne di Fondazione Torino Wireless, durante una chiacchierata sui luoghi come fonte di ispirazione. Lei ne sa qualcosa, avendo scelto un luogo molto "unconventional" per il suo matrimonio: Copernico Torino Garibaldi. 

Dove tradizione e innovazione trovano una giusta sintesi.

1. Raccontaci chi sei e scegli 3 aggettivi per descriverti, come donna e come professionista

 

Credo che i 3 aggettivi che meglio mi rappresentano siano: ottimista, energica e impaziente.  

 

Ho sempre necessità di mettermi in gioco, di percepire che sto continuando a crescere e ad imparare, sia nella vita personale che in quella professionale. Amo le sfide e le novità, ma ho sempre bisogno di un certo equilibrio e di una routine confortevole, in qualsiasi campo della mia vita.

 

2. Quali pensi saranno le parole chiave che caratterizzeranno il 2019?

 

Voglio sperare che le parole, e quindi i valori, che influenzeranno le persone nel 2019 saranno: cambiamento consapevole, saggezza e verità.

 

Al giorno d'oggi, c'è un vero e proprio bisogno di cambiamento consapevole, accompagnato ad una visione e da una leadership autorevole e saggia, che lavori secondo i principi di onestà e verità.


Negare la necessità di un cambiamento, chiudendosi nella protezione del proprio status quo, può portare solo a conflitti e radicalizzazioni inutili. 

 

I cambiamenti devono essere accompagnati da saggezza, competenza e una certa visione, in modo tale da trainare le società e le persone verso un reale miglioramento del loro presente e futuro.

 

3.Cosa rende un luogo una fonte d'ispirazione?  

 

Credo che ogni luogo abbia un’anima, una capacità speciale di trasmettere energia. Bellezza ed innovazione da sole non sono sufficienti, come anche tradizione e storia. 

 

Restaurare uno spazio e un edificio mantenendo il fascino del tempo e, allo stesso tempo, saper fondere nuovi stili e imparare a fruirne in un modo nuovo possono essere la chiave per renderlo accogliente e confortevole.

 

4.Qual è il valore della condivisione per una community di persone?

 

Per riassumere in una frase l'importanza della condivisione per il progresso di una società, lo scrittore e drammaturgo George Bernard Shaw una volta disse:

 

«Se tu hai una mela e io ho una mela e ce le scambiamo, allora tu e io abbiamo sempre una mela ciascuno. Ma se tu hai un'idea e io ho un'idea e ce le scambiamo, allora entrambi abbiamo due idee»

 

Un concetto, questo, che oggi vale più che in passato: se l'economia collaborativa ha contagiato ogni nostra abitudine, dall'abitare in cohousing al lavorare in coworking, dalla mobilità sostenibile agli orti condivisi, non bisogna dimenticare che condividere non solo spazi e oggetti, ma anche pensieri ed emozioni, è prima di tutto una necessità dell'uomo, perché la condivisione “aggiunge” valore e aumenta il nostro benessere psicologico.

 

Potremmo dire che la solitudine è il male del nostro tempo, e che la continua ricerca della condivisione, dello sharing, sia la cura ed il rimedio. Insieme si vive meglio, si condividono valori, obiettivi e, perché no, sogni.

Compila il seguente form per scaricare il materiale informativo.

I dati forniti vengono utilizzati esclusivamente per rispondere alle richieste inoltrate. Informazioni dettagliate, anche in ordine al suo diritto di accesso e agli altri suoi diritti, sono riportate nella nostra Privacy Policy.

CHIUDI