L’arte e il valore della connessione: la nuova mostra di Gianluca Patti

SCARICA ARTICOLO

A Copernico Garibaldi a Torino, in occasione della mostra di Gianluca Patti, l'arte diventa colore, suono ed energia. Un viaggio onirico che ci spinge a vedere l'arte in un modo diverso.

A voler trovare connessioni se ne trovano sempre, dappertutto e tra tutto, il mondo esplode in una rete, in un vortice di parentele e tutto rimanda a tutto, tutto spiega tutto”.

 

Così scriveva Umberto Eco, filosofo semiologo e scrittore italiano.

 

Tutto è connessione. Ogni cosa che ci circonda crea legame, emozione e valore.



Anche l’arte.

 

L’arte è di per sè una vera e propria forma di connessione attraverso cui linguaggio, ricerca, pensiero creativo e forme artistiche di diversa natura si contaminano e connettono in un affascinante equilibrio.  

 

Questo è lo spirito che anima le opere della mostra “Noise of Color” di Gianluca Patti, in cui l'artista dona vita ai propri lavori mettendo in connessione immagine e suono all’interno di una ricerca volta a generare un rumore nuovo, visivo, capace di provocare emozioni che si intersecano e compenetrano. 

 

Attraverso i sensi è possibile leggere il mondo esterno, trasformando informazioni in sensazioni, entrando all’interno della dimensione emotiva propria dell’arte, del suo linguaggio e della sua capacità di comunicare attraverso impressioni.



Il colore si fa suono e la melodia si propaga, dando origine a nuove idee e ispirazioni.

patti color noise copernico garibaldi dettagliopatti color noise copernico garibaldi dettaglio
patti color noise copernico garibaldi dettagliopatti color noise copernico garibaldi dettaglio
patti color noise copernico garibaldi dettagliopatti color noise copernico garibaldi dettaglio
patti color noise copernico garibaldi dettagliopatti color noise copernico garibaldi dettaglio
patti color noise copernico garibaldi dettagliopatti color noise copernico garibaldi dettaglio
patti color noise copernico garibaldi dettagliopatti color noise copernico garibaldi dettaglio

Il colore ha un suono, emana vibrazioni, energie che scaturiscono nel pensiero e nell’immaginazione delle persone che lo osservano. Il colore si muove, fluttua sulla superficie e crea rumore.

 

Possiamo definire il rumore un suono irregolare, il cui senso proviene da ciò che ho dentro e che fluisce nelle mie opere - afferma Gianluca Patti - È un rumore che non si sente con l’udito ma viene percepito con la vista.



Talvolta lo si ritrova calmo nel silenzio di una tinta apparentemente monocromatica, ma sempre intrisa del suo vissuto per poi alternarsi a un ritmo più incalzante laddove la cifra stilistica dei segni si fa più presente.



Nella mia ricerca inseguo un equilibrio cromatico che sfugge nelle velature del colore per poi essere ritrovato sulla superficie.




In maniera naturale, tutto sembra allinearsi fino a trovare la sua dimensione.La magia del colore ci accompagna in questo viaggio onirico e ci invita a sentire le vibrazioni emesse dalle opere.”

 

 

Un riconoscimento del ruolo dell’arte e della creatività che va oltre le logiche note, verso una collisione tra due differenti linguaggi che genera una nuova dimensione, in cui l’impresa e il mondo del lavoro si arricchiscono di nuovi contenuti e di un moto creativo che porta nuove idee e inventiva.

 

 

L’arte si trasforma in valore aggiunto che permette di approcciare temi trasversali ed eterogenei tra loro, creando un dialogo multidisciplinare a sostegno della crescita delle persone e delle imprese.

 

 

E anche i lavoratori ne beneficiano, alimentandosi delle connessioni che si generano tra le proprie mura. Eventi di networking, aperitivi informali, ma anche solo il ritrovarsi al bar per un caffè al volo, sono tutti momenti in cui le persone possono scambiare idee, ispirazioni, e fare brainstorming. L’accelerazione del business nasce anche da gesti semplici come questi, dove la collisione fa da padrona.
 

 

Copernico amplia ancora di più i propri orizzonti dell’esperienza lavorativa quotidiana aprendo i suoi spazi ad un’arte, come quella di Patti, ricca di spunti e stimoli, e aggregando un pubblico aperto e in sintonia con i linguaggi propri dell’arte e della creatività.

 

 

Uno spazio energetico e stimolante che non farà altro che fare bene alle persone e al loro lavoro.

 

 

 

 

 

La mostra Noise of Color, dell’artista Gianluca Patti, progettata e studiata per gli spazi di Copernico Garibaldi a Torino, in Corso Valdocco 2, vedrà esposte le opere dell’ultima serie di lavori: Frequencies, Monocromatica e il ciclo Noise Multicolor che resteranno in mostra fino al 15 Ottobre 2020. 

 

 

Informazioni

GIANLUCA PATTI

NOISE OF COLOR  

Copernico Torino Garibaldi - Corso Valdocco 2, Torino

25.06.20 – 15.10.20

Da lunedì a venerdì su appuntamento: art@coperni.co

 

E per la community, un prezzo vantaggioso per acquistare le opere dell’artista, basta scrivere a  gianluca.patti@gmail.com

 

Intervista
all'artista

CHIUDI
VIDEO
GUARDA
VIDEO

Intervista
all'artista

Gianluca Patti
portrait

CHIUDI
VIDEO
GUARDA
VIDEO

Gianluca Patti
portrait

Compila il seguente form per scaricare il materiale informativo.

I dati forniti vengono utilizzati esclusivamente per rispondere alle richieste inoltrate. Informazioni dettagliate, anche in ordine al suo diritto di accesso e agli altri suoi diritti, sono riportate nella nostra Privacy Policy.

CHIUDI